Posts Tagged ‘sms

24
Mar
09

Il grande fratello sordo d’orecchio ma ricco di tasca

Le intercettazioni sommerse dai debiti, i controlli light dell’Inps per contrastere la crisi, la scarcerazione di Karol Racz e l’Italia popolo del televoto, sono le notizie che ho commentato stamattina per voi su Radio Antenna dello Stretto nel corso di “Non le mando a dire… le dico su Antenna”.

Clicca sul tasto play per riascoltarle.

intercettazioniIl grande orecchio sepolto dai debiti
Le società sono al collasso. Il debito contratto dalle Procure per migliaia di intercettazioni ammonta attualmente a più di 400 milioni di euro.

inpsL’Inps affronta la crisi con controlli meno rigidi
Il ministro Sacconi lo chiama “radicale mutamento delle attività ispettive”. L’Inps l’ha messo in pratica con controlli light per non danneggiare le imprese.

racz_caffarellaIl “perfetto colpevole” già pronto per i talk show
Accuse e smentite: il mese terribile vissuto da Karol Racz. L’ex colpevole diventa agognato ospite da talk show, come già accadde con Patrick Lumumba.

televotoDecidere a suon di sms. Italia paese del televoto
Milioni di voti telefonici inviati giornalmente in ogni tipo di trasmissione. Sono pareri che costano: un sms varia tra i 50 centesimi e un euro.

votami-su-oknotizie

02
Mar
09

Crisi economica e crisi di coppia… lui, lei e l’altra!

L’assegno di disoccupazione, il “no” del sindacato dei carabinieri alle ronde, gli aiuti anticrisi da parte delle diocesi e il viaggio di nozze con triangolo, sono le notizie che ho commentato stamattina per voi su Radio Antenna dello Stretto nel corso di “Non le mando a dire… le dico su Antenna”.

Clicca sul tasto play per riascoltarle.

crisiAssegno di disoccupazione, “no” di Berlusconi
Berlusconi boccia l’assegno di disoccupazione proposto dal Pd: «Ci costerebbe 1,5 punti di pil». Ma Franceschini insiste: «I soldi dalla lotta all’evasione».

rondeIl sindacato dei carabinieri contrario alle ronde
Il Cocer boccia il decreto che istituisce i volontari per la sicurezza: «Mancano quasi 10 mila uomini all’Arma e alla polizia. Piuttosto servono nuove carceri».

vescovi1Contro la crisi aiuti anche da diocesi e parrocchie
Iniziative e accordi con le banche. A Pavia, Vigevano e Tortona vengono concessi 2000 euro ai fedeli, senza interessi e con rate personalizzate.

tradimentoIn viaggio di nozze lui, lei… e l’altra
In viaggio di nozze con l’amante. Lei lo scopre e chiede il divorzio. Incredibile vicenda alle Maldive per una coppia di neosposi. La tresca svelata dagli sms.

votami-su-oknotizie

26
Gen
09

La battuta di Silvio sulle donne? Una carineria da 3 in condotta

L’infelice battuta del premier, gli psicologi contro lo stress da crisi, le pagelle online e l’Eurostar spezzato, sono le notizie che ho commentato stamattina per voi su Radio Antenna dello Stretto nel corso di “Non le mando a dire…”.

Clicca sul tasto play per riascoltarle.

silvio_donneSilvio e l’infelice battuta sulle belle ragazze
Ha suscitato non poche polemiche la battuta del premier Silvio Berlusconi sulla vicenda degli stupri nella Capitale e a Guidonia. Insorge il Pd.

stressStress da crisi, le aziende assumo gli psicologi
Nelle aziende è emergenza stress da crisi economica. E in soccorso dei “depressi da recessione” arrivano gli psicologi. Che passano dal lettino… all’impresa.

pagellaonlineIn arrivo pagelle online e via sms
Le famiglie italiane potranno essere informate con un sms o via web sull’andamento scolatico, le assenze e il comportamento dei propri figli.

trenoEurostar spezzato, per Fs si tratta di sabotaggio
Sarebbe stato sabotato l’Eurostar  spezzatosi vicino ad Anagni. Un “atto doloso” secondo Fs, che si dice pronta a “fare denuncia”.

03
Gen
09

Isolani è bello, isolati è ingiusto

sindaciok1

“Isolani è bello. Isolati è ingiusto”. È questo lo slogan della protesta organizzata sabato dai sindaci di Ustica, Favignana, Pantelleria e Lipari contro i tagli disposti a partire dalla metà di gennaio dalla società di trasporti marittimi Siremar (gruppo Tirrenia) nei collegamenti da e per le isole minori della Sicilia, successivi alla procedura di infrazione della Comunità europea contro l’Italia per gli aiuti di stato alla Tirrenia e alle società controllate, e conseguente cessazione della convenzione tra Stato e Tirrenia (scaduta il 31 dicembre). I primi cittadini delle rinomate mete turistiche siciliane hanno occupato una motonave nel porto di Palermo, la “Antonello da Messina” (della Siremar), impedendone la partenza.

La protesta, a cui hanno aderito tutti gli amministratori locali delle isole, prevede l’occupazione di altri traghetti – per la festa dell’Epifania, la motonave “Filippo Lippi” – consigli comunali a bordo dei mezzi Siremar, duemila telegrammi (già inviati) indirizzati al ministro delle Infrastrutture Matteoli, centinaia di sms per gli abitanti e i villeggianti delle isole. Infine, la minaccia di uno sciopero generale e di una «marcia» su Roma, dove i sindaci potrebbero incatenarsi davanti Montecitorio. Secondo il sindaco di Ustica, Aldo Messina, i tagli peggiorano una situazione già critica, «dopo la disastrosa sospensione della linea di collegamento dell’aliscafo Napoli – Ustica – Favignana, che già dall’estate scorsa ha ridotto notevolmente le presenze turistiche sull’isola palermitana». Mentre il sindaco di Favignana, Lucio Antinoro, ha annunciato che comincerà un digiuno «che si protrarrà fino a quando non arriveranno novità positive».

Passo indietro del Sindaco di Lipari, Mariano Bruno. Domenica scorsa nel corso della riunione con il Comitato di Protesta per i tagli ai trasporti Siremar aveva annunciato che avrebbe sottoscritto un documento con il quale dichiarava di essere pronto a lasciare il Pdl. Quel documento, atteso per ieri, non solo non è arrivato ma il primo cittadino non intende proprio, neanche per minaccia, lasciare il Partito delle Libertà per protesta.Il Sindaco ha anche annunciato le decisioni adottate dal Comitato per giorno 7 : un Consiglio comunale straordinario a bordo del traghetto per Salina.

Tornando alla simbolica occupazione della motonave “Antonello da Messina” hanno partecipato, a fianco dei sindaci e dei consiglieri comunali, anche alcuni rappresentanti sindacali, che temono ripercussioni per il personale a causa del mancato rinnovo della convenzione tra lo Stato e la Tirrenia, scaduta il 31 dicembre. (B.A)

18
Dic
08

La principale causa di ricoveri al pronto soccorso? gli SMS

smsScrivere o leggere sms mentre si fanno altre attività è la principale causa di ricoveri al pronto soccorso (lo dice anche l’American College of Emergency Physicians).

È d’altronde evidente che se scrivete su una tastiera microscopica, non vi sarà possibile usare entrambe le vostre mani per altri scopi (come guidare) e non potrete vedere nulla al di fuori dei vostri palmi.

Tuttavia è proprio la disattenzione verso ciò che ci circonda che causa savariati tipi di incidenti partendo da una semplice scivolata, passando per una caviglia storta, proseguendo con un investimento di un pedone e finendo con un incidente mortale.

Ok adesso fermati un attimo e rifletti: quale sms è così importante da rischiare la proprio vita o quella di un passante casuale?




Radio live streaming

Clicca sul logo per ascoltare Radio Antenna dello Stretto in streaming

live

Amatoblog podcasting

Clicca sul logo per ascoltare le notizie commentate da Beppe Amato nel corso di “Non le mando a dire…”, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 12 alle 14, su Radio Antenna dello Stretto

live

mi trovi anche su:

Profilo Facebook di Beppe Amato

Post del mese

dicembre: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Statistiche di Amatoblog