Posts Tagged ‘partito democratico



02
Mar
09

Crisi economica e crisi di coppia… lui, lei e l’altra!

L’assegno di disoccupazione, il “no” del sindacato dei carabinieri alle ronde, gli aiuti anticrisi da parte delle diocesi e il viaggio di nozze con triangolo, sono le notizie che ho commentato stamattina per voi su Radio Antenna dello Stretto nel corso di “Non le mando a dire… le dico su Antenna”.

Clicca sul tasto play per riascoltarle.

crisiAssegno di disoccupazione, “no” di Berlusconi
Berlusconi boccia l’assegno di disoccupazione proposto dal Pd: «Ci costerebbe 1,5 punti di pil». Ma Franceschini insiste: «I soldi dalla lotta all’evasione».

rondeIl sindacato dei carabinieri contrario alle ronde
Il Cocer boccia il decreto che istituisce i volontari per la sicurezza: «Mancano quasi 10 mila uomini all’Arma e alla polizia. Piuttosto servono nuove carceri».

vescovi1Contro la crisi aiuti anche da diocesi e parrocchie
Iniziative e accordi con le banche. A Pavia, Vigevano e Tortona vengono concessi 2000 euro ai fedeli, senza interessi e con rate personalizzate.

tradimentoIn viaggio di nozze lui, lei… e l’altra
In viaggio di nozze con l’amante. Lei lo scopre e chiede il divorzio. Incredibile vicenda alle Maldive per una coppia di neosposi. La tresca svelata dagli sms.

votami-su-oknotizie

Annunci
25
Feb
09

L’Italia torna al nucleare con il Pd già collaudato in scissioni!

Il ritorno al nucleare, il nuovo Pd targato Franceschini, le polemiche sui fondi al teatro e il Festival di Sanremo con i conti in rosso, sono le notizie che ho commentato stamattina per voi su Radio Antenna dello Stretto nel corso di “Non le mando a dire… le dico su Antenna”.

Clicca sul tasto play per riascoltarle.

berlusca_sarkoItalia e Francia, accordo sul nucleare
Italia e Francia firmano l’accordo di cooperazione sul nucleare. «In Italia le centrali si faranno in tempi contenuti», ha detto il premier Silvio Berlusconi.

franceschiniPd, Franceschini chiama Chiamparino ed Errani
Il neo segretario del Pd, Dario Franceschini, azzera tutte le cariche e chiama gli amministratori locali. Nella sua squadra anche il Chiamparino ed Errani.

teatro_1Teatro, polemica dopo le esternazioni di Baricco
Per Alessandro Baricco meglio destinare fondi a scuola e tv, ma dal Regio e dal Teatro Due arriva l’affondo: «Baricco? Farebbe meglio a stare zitto».

sanremoFestival dei record, ma i conti restano in rosso
Boom di ascolti per l’ultima fortunata edizione del Festival di Sanremo, ma non sembra che abbia sbancato anche sul fronte dei ricavi pubblicitari.

votami-su-oknotizie

18
Feb
09

I pianisti della Camera e il de profundis veltroniano

Il terremoto nel Pd e le dimissioni di Veltroni, il voto digitale alla Camera, gli sconti ai cittadini dei Comuni virtuosi e l’esodo delgi insegnanti in pensione, sono le notizie che ho commentato stamattina per voi su Radio Antenna dello Stretto nel corso di “Non le mando a dire… le dico su Antenna”.

Clicca sul tasto play per riascoltarle.

veltroniTerremoto nel Pd, Veltroni lascia con amarezza
L’esito delle elezioni sarde provoca un cataclisma nel Pd. Il segretario Veltroni comunica al coordinamento del partito la decisione di lasciare l’incarico.

pianistiCamera, al via il voto digitale. No dei “pianisti”
Il nuovo sistema di votazione con rilevazione delle impronte digitali alla Camera, sta provocando più di un malumore tra le fila della maggioranza.

soldiSconto ai cittadini in regola dei Comuni virtuosi
Proposta del sottosegretario Molgora: rendere detraibile l’assicurazione sanitaria e sconto ai cittadini nei Comuni in regola con il Patto di stabilità.

scuolaGrande esodo nella scuola, 900 prof in pensione
Esodo dalle scuole palermitane. Tra insegnanti e Ata saranno più di 900 coloro che lasceranno le scuole dal prossimo primo settembre.

votami-su-oknotizie

08
Gen
09

Il Pd, la Lega e il violentatore di bambole gonfiabili

L’infinita telenovela del Pd napoletano, la proposta leghista di negare le cure mediche ai clandestini, la campagna shock contro le stragi del sabato sera e l’Arsenio Lupin che ruba e “violenta”  le bambole gonfiabili nei sexy shop, sono le notizie che ho commentato stamattina per voi su Radio Antenna dello Stretto nel corso di “Non le mando a dire…”.

Clicca sul tasto play per riascoltarle.

bassolino_jervolinoContinua il melodramma nel Pd napoletano
Ancora caos nel Pd. A rendere la situazione più caotica è Linda Lanzillotta: «Il Pd potrebbe sfiduciare le giunte Iervolino e Bassolino».

sanitaFriuli, niente cure sanitarie ai clandestini
«Niente cure mediche ai clandestini». È la proposta della Lega che ha spaccato il Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia. Critiche dall’Ordine dei medici.

stragi_sabato_seraStragi del sabato sera, campagna shock in Veneto
Automobili distrutte e sedie a rotelle collocate nei punti nevralgici della città. Così, un Comune veneto lancia una campagna per la sicurezza stradale.

bamboleL’Arsenio Lupin dei sexy shop
Un singolare ladro di una città australiana irrompe nei sexy shop, ruba bambole gonfiabili e le abbandona dopo aver “goduto” del bottino.

07
Gen
09

Tra la Panda e il Pd i cinesi preferiscono clonare la Panda

La mafia su Facebook, il successo della tv francese senza spot, il registratore del sindaco di Napoli e la Panda clonata dai cinsei, sono le notizie che ho commentato stamattina per voi su Radio Antenna dello Stretto nel corso della prima puntata del 2009 di “Non le mando a dire…”.

Clicca sul tasto play per riascoltarle.

mafia_e_fbMafia e Facebook
La procura di Palermo guarda con molta attenzione a  Facebook e alla presenza di gruppi che inneggiano alla mafia. In arrivo un’inchiesta giudiziaria.

francia_tvBoom d’ascolti in Francia per la tv senza spot
L’assenza di spot nel palinsesto della Tv pubblica francese ha fatto registrare in Francia un successo con tre milioni di spettatori in più rispetto alla media.

jervolinoIl registratore della Jervolino scuote il Pd
Non c’è pace nel Pd, scosso dal metodo usato dal sindaco di Napoli per assicurarsi della buona fede dei suoi interlocutori sul rimpasto della giunta.

panda_cineseI cinesi possono “clonare” la Panda
Ribaltara la sentenza del Tribunale di Torino: l’auto potrà essere messa sul mercato asiatico. È la copia esatta dell’utilitaria italiana di casa Fiat.

29
Dic
08

Le province siciliane resistono anche al terremoto

Il terremoto del 1908, la Regione Sicilia che dice “no” all’abolizione delle Province, la tragicomica vicenda del ladro condannato ai domiciliari su una panchina e lo scandalo della multinazionale delle tangenti, sono le notizie del giorno che ho commentato stamattina su Radio Antenna dello Stretto nel corso di “Non le mando a dire…”.

Clicca sul tasto play per riascoltarle.

terremoto_19081908-2008, la lunga notte del ricordo
Cento anni fa il terremoto che distrusse Messina e Reggio. Tante celebrazioni, ma a distanza di un secolo per la città peloritana non è cambiato nulla.

province_siciliaSicilia: no all’abolizione delle Provincie
Costano 890 milioni, basterebbe un tratto di penna. Ma vota all’atto della votazione per abolirle, solo il Partito democratico vota sì.

panchina_ladroCondannato ai domiciliari su una panchina
Clamorosa decisione del tribunale di Milano: nemmeno il fratello ha voluto accogliere il 35enne ladro. Dopo una notte al gelo un’amica l’ha ospitato in casa.

siemensSiemens, la multimazione delle mazzette
C’è un filone italiano nello scandalo di corruzione della tedesca Siemens. Si tratta di pagamenti “sospetti” effettuati attraverso la consociata italiana del gruppo.

17
Dic
08

PD alla resa dei conti: quale strategia dietro l’accanimento giudiziario?

veltroni«Ogni volta che il vecchio si aggrappa ai nostri piedi, paghiamo un prezzo» ha spiegato il leader del Pd all’assemblea dei deputati durante l’ora di pranzo e poi, nelle chiacchierate informali con lo staff più ristretto, è stato più esplicito: «Trovo sbagliato quel malefico approccio politicista secondo il quale noi finiamo per pagare l’alleanza con questo o la mancata alleanza con quell’altro. La verità è che quando ci presentiamo come qualcosa di nuovo, veniamo premiati. Per questo è arrivato il momento di imporre un profondo rinnovamento di tutta la classe dirigente locale e nazionale».

Facile a pensarsi, abbastanza facile a dirsi, più complicato a realizzarsi. Ma se davanti alla decisiva Direzione del 19 dicembre, Veltroni terrà fermo il suo progetto, l’idea è quella di proporre una procedura realmente innovativa (e destabilizzante per i tanti establishment diffusi): a livello locale, tante elezioni primarie quanti sono i comuni nei quali si voterà ai primi di giugno.

Insomma, davanti al possibile risorgere di una vera questione morale (stavolta col Pd nell’occhio del ciclone anziché il Psi o la Dc), il nuovo partito si prepara a scegliere la stessa ricetta nuovista che nel 1992-94 consentì al Pds di Achille Occhetto di restare indenne dal contagio giudiziario.
C’è un dubbio che aleggia in casa Pd: le copertine dell’Espresso (“Compagni Spa”), l’atteggiamento giornalistico de La Repubblica preparano uno schema tipo 1992? Con Di Pietro “usato” oggi con lo stesso scopo svolto allora dalla Lega? Fare piazza pulita, stavolta a sinistra, del “vecchio”? Per ora si tratta di domande inconfessabili, ma al Pd se le fanno. (B.A.)




Radio live streaming

Clicca sul logo per ascoltare Radio Antenna dello Stretto in streaming

live

Amatoblog podcasting

Clicca sul logo per ascoltare le notizie commentate da Beppe Amato nel corso di “Non le mando a dire…”, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 12 alle 14, su Radio Antenna dello Stretto

live

mi trovi anche su:

Profilo Facebook di Beppe Amato

Post del mese

settembre: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Statistiche di Amatoblog

Annunci