Posts Tagged ‘lipari

03
Gen
09

Isolani è bello, isolati è ingiusto

sindaciok1

“Isolani è bello. Isolati è ingiusto”. È questo lo slogan della protesta organizzata sabato dai sindaci di Ustica, Favignana, Pantelleria e Lipari contro i tagli disposti a partire dalla metà di gennaio dalla società di trasporti marittimi Siremar (gruppo Tirrenia) nei collegamenti da e per le isole minori della Sicilia, successivi alla procedura di infrazione della Comunità europea contro l’Italia per gli aiuti di stato alla Tirrenia e alle società controllate, e conseguente cessazione della convenzione tra Stato e Tirrenia (scaduta il 31 dicembre). I primi cittadini delle rinomate mete turistiche siciliane hanno occupato una motonave nel porto di Palermo, la “Antonello da Messina” (della Siremar), impedendone la partenza.

La protesta, a cui hanno aderito tutti gli amministratori locali delle isole, prevede l’occupazione di altri traghetti – per la festa dell’Epifania, la motonave “Filippo Lippi” – consigli comunali a bordo dei mezzi Siremar, duemila telegrammi (già inviati) indirizzati al ministro delle Infrastrutture Matteoli, centinaia di sms per gli abitanti e i villeggianti delle isole. Infine, la minaccia di uno sciopero generale e di una «marcia» su Roma, dove i sindaci potrebbero incatenarsi davanti Montecitorio. Secondo il sindaco di Ustica, Aldo Messina, i tagli peggiorano una situazione già critica, «dopo la disastrosa sospensione della linea di collegamento dell’aliscafo Napoli – Ustica – Favignana, che già dall’estate scorsa ha ridotto notevolmente le presenze turistiche sull’isola palermitana». Mentre il sindaco di Favignana, Lucio Antinoro, ha annunciato che comincerà un digiuno «che si protrarrà fino a quando non arriveranno novità positive».

Passo indietro del Sindaco di Lipari, Mariano Bruno. Domenica scorsa nel corso della riunione con il Comitato di Protesta per i tagli ai trasporti Siremar aveva annunciato che avrebbe sottoscritto un documento con il quale dichiarava di essere pronto a lasciare il Pdl. Quel documento, atteso per ieri, non solo non è arrivato ma il primo cittadino non intende proprio, neanche per minaccia, lasciare il Partito delle Libertà per protesta.Il Sindaco ha anche annunciato le decisioni adottate dal Comitato per giorno 7 : un Consiglio comunale straordinario a bordo del traghetto per Salina.

Tornando alla simbolica occupazione della motonave “Antonello da Messina” hanno partecipato, a fianco dei sindaci e dei consiglieri comunali, anche alcuni rappresentanti sindacali, che temono ripercussioni per il personale a causa del mancato rinnovo della convenzione tra lo Stato e la Tirrenia, scaduta il 31 dicembre. (B.A)

Annunci
27
Dic
08

Isole Eolie senza collegamenti dal 1 gennaio 2009

foto-siremar

«Siamo alla vigilia di una crisi senza precedenti. Se le attuali disposizioni previste in finanziaria per il rinnovo del contratto di servizio fra Stato e Tirrenia per i trasporti marittimi dovessero essere applicate, la Siremar potrebbe dichiarare fallimento gia’ dal 1 gennaio del 2009». A pronunciare questa nefasta previsione è il segretario regionale della Fit Cisl Sicilia, Amedeo Benigno, per il quale i collegamenti via mare con l’arcipelago delle Eolie rischierebbero dunque di subire un gravissimo ridimensionamento. Infatti «con le attuali disposizioni – dichiara il sindacalista – saranno tagliate quattro rotte su cinque», e ben mille lavoratori della compagnia di navigazione potrebbero subire il licenziamento.

Il 31 dicembre 2008 scadrà la convenzione fra lo Stato e la Tirrenia. Sono attualmente in corso le procedure per il rinnovo, che tuttavia dovrà farsi carico e rispettare le disposizioni previste in finanziaria in merito al taglio delle tratte sociali, cioè quei collegamenti finanziati parzialmente da Roma. Pertanto, secondo Benigno «è necessario un tavolo tecnico fra ministero dei Trasporti, Regione e sindacati o sara’ troppo tardi».

«Le conseguenze immediate sono evidenti: Tirrenia scarichera’ i tagli sulle compagnie controllate, ovvero le societa’ di navigazione regionale. Per Siremar – conclude l’esponente della Cisl – si profila una sola tratta sociale con evidenti disastri per i collegamenti, per il turismo e per l’occupazione».

Nel frattempo si sono riuniti nei giorni scorsi, al comune di Lipari, diversi componenti del neo-nato comitato per mettere a punto e seguire passo-passo la sempre più drammatica situazione dei collegamenti marittimi Siremar, anche a seguito delle notizie a dir poco sconfortanti, giunte direttamente dalla direzione palermitana della Siremar che annuncia lo stop dei servizi il 14 gennaio prossimo.

«Nessuna notifica di proseguimento dei collegamenti, anche in maniera ridotta – ha dichiarato  il direttore della Siremar Pietro Giglio – è giunta alla nostra attenzione, e dunque al momento la situazione è questa”. Una situazione che sta creando sempre più allarme e demoralizza soprattutto gli operatori economici e turistici, oltre che gli amministratori comunali. Nel corso della riunione del comitato sono state valutate tutte le ipotesi di protesta da mettere in atto prima del 14 e per evitare quella che potrebbe essere la fine per le isole Eolie, ma anche per le altre isole minori siciliane. La decisione finale sarà presa all’unanimità dal comitato. Si dovrà decidere come procedere: una manifestazione dei sindaci a Roma legati con catene con i rispettivi gonfaloni a lutto, ed in concomitanza uno sciopero generale di tutte le attività a Lipari.

Il governatore suddista Lombardo e l’assessore Bufardeci dicano a che punto è il confronto con il governo nazionale sul futuro della Siremar e, in attesa che si definisca la privatizzazione della Tirrenia(voluta a tutti i costi dall’armatore Daponte – uno dei 16 furbetti del’aeroplanino CAI) , si attivi immediatamente per garantire continuità nei collegamenti con le isole Eolie; in quanto la condizione attuale dei collegamenti marittimi è già inadeguata alla domanda dei cittadini e degli operatori turistici.(B.A)




Radio live streaming

Clicca sul logo per ascoltare Radio Antenna dello Stretto in streaming

live

Amatoblog podcasting

Clicca sul logo per ascoltare le notizie commentate da Beppe Amato nel corso di “Non le mando a dire…”, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 12 alle 14, su Radio Antenna dello Stretto

live

mi trovi anche su:

Profilo Facebook di Beppe Amato

Post del mese

giugno: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Statistiche di Amatoblog

Annunci