Posts Tagged ‘confindustria

06
Apr
09

In Abruzzo si scatena l’apocalisse, l’Italia in lacrime

Il terribile sisma in Abruzzo, la macchina della solidarità che si è subito messa in moto per assistere alle popolazioni terremorate, la norma che trasferisce d’ufficio i giudici nelle sedi vacanti e le polemiche sui fondi per la sicurezza, sono le notizie che ho commentato stamattina per voi su Radio Antenna dello Stretto nel corso di “Non le mando a dire… le dico su Antenna”.

Clicca sul tasto play per riascoltarle.

terremoto_2Sisma in Abruzzo: oltre 50 morti, paesi distrutti
Il sisma (8-9 Mercalli) ha colpito alle 3.30. Nei giorni scorsi un fisico aveva allertato su un possibile sisma ed era stato denunciato per procurato allarme.

soccorsi_terremoto_abruzzo_2Abruzzo, in moto la macchina della solidarietà
Volontari da tutta Italia verso l’Abruzzo per assistere le popolazioni colpite dal terremoto. Sindacati e Confindustria si mobilitano per una raccolta fondi.

toghe_rosseGiudici trasferiti d’ufficio nelle sedi sguarnite
Emendamento del governo al decreto su stupri e ronde. Una norma che servirà per colmare buchi clamorosi come a Palermo dove mancano 12 pm.

poliziaFondi sicurezza, Polizia e Pd attaccano Maroni
Dure protesta da parte del sindacato delle forze dell’ordine e Pd che accusano Maroni di «finanziare le ronde e di smantellare le forze dell’ordine».

votami-su-oknotizie

Annunci
16
Feb
09

Stupri, in Italia l’unica sicurezza è l’arricchimento dei boiardi

I tagli ai fondi per la sicurezza, la proposta della Cgil di tassare i redditi alti, gli stipendi dei super-manager e i costi del Festival di Sanremo, sono le notizie che ho commentato stamattina per voi su Radio Antenna dello Stretto nel corso di “Non le mando a dire… le dico su Antenna”.

Clicca sul tasto play per riascoltarle.

volante_poliziaSicurezza, niente soldi. Ferme le auto della Polizia
Bloccata la riparazione degli automezzi della Polizia. Gli investimenti stanziati per il 2009, infatti, sono appena sufficienti al rifornimento di carburante.

cgil_epifaniContro la crisi la Cgil chiede di tassare i redditi alti
Servono soldi? Chiediamoli a chi ne ha di più. È la proposta rilanciata dal leader della Cgil Guglielmo Epifani. Ed è subito scontro con Confindustria.

managerGli stipendi d’oro dei super manager
In Usa Obama ha imposto un tetto di 500mila dollari agli stipendi dei manager per le imprese che beneficeranno degli aiuti statali. Il caso italiano.

sanremoSanremo 2009, un affare di famiglia
Ancora polemiche sanremesi. C’è chi si lamenta che molti artisti e addetti ai lavori fanno parte della scuderia di Lucio Presta, agente di Bonolis.

votami-su-oknotizie

26
Dic
08

Per salvare il lavoro dalla crisi basta regalare 10 giorni

foto-operaioPiace, sia di qua che di là. Ai politici e anche ai sindacati. Ultima apertura (in ordine di tempo) quella della Cgil; e così Maurizio Sacconi, ministro del Lavoro, fa subito sapere che la proposta – suggerita dal modello tedesco – «lavorare anche meno, pur di lavorare tutti» è anche la sintesi del piano del governo per salvare i posti di lavoro messi a rischio dalla crisi. E anche dall’opposizione arriva il plauso per questa proposta.

Sacconi sintetizza: «A differenza della Germania noi abbiamo già un robusto sistema di ammortizzatori sociali che ci consente di spalmare un minor carico di lavoro su più persone. Questa è la funzione della cassa integrazione a rotazione e non a zero ore, e della stessa cassa integrazione ordinaria». Sacconi inoltre conferma che il piano prevederebbe che una persona potrebbe lavorare quattro giorni e gli altri due restare in cassa integrazione, e spiega: «Sì,  si può andare in cassa integrazione per una parte della settimana e lavorare per la restante. Ma penso anche ai contratti di solidarietà». Questo «vuole dire anche -continua Sacconi- meno salario ma non dimentichiamoci che ci sarà l’integrazione del sostegno al reddito. Alla fine la perdita sarà minima». Chi non è d’accordo sembrano essere gli industriali del nord-est attraverso le parole di Andrea Tomat: «Altro che lavorare meno: questo è il momento di lavorare di più, e magari anche gratis per qualche giorno da regalare al Paese». La ricetta di Andrea Tomat, presidente della Fondazione Nordest e fra pochi giorni al vertice di Confindustria, è diversa da quella proposta dal governo e dal ministro Sacconi. Tomat invita a investire e non a frenare, ritenendo quindi più utile aumentare la produzione «lavorando dieci giorni in più per risanare i conti del Paese. E dunque, «se qualcuno pensa di lavorare meno a parità di stipendio, è fuori dalla realtà».Tomat ritiene che la crisi «sarà brutta» ma la reazione c’è già stata e ciò porta a credere «che non avrà effetti catastrofici».
Il prossimo presidente degli industriali del Veneto consiglia ai politici «di farsi sentire di più» mentre annuncia che gli imprenditori «tireranno fuori i denti».

Chissà cosa ne penserà l’ex socialista e  attuale ministro del lavoro Maurizio Sacconi, che incassa il placet della Cgil e soprattutto di Paolo Ferrero (segretario di Rifondazione) e non quello – all’unisono – del partito di Emma Marcegaglia (B.A)




Radio live streaming

Clicca sul logo per ascoltare Radio Antenna dello Stretto in streaming

live

Amatoblog podcasting

Clicca sul logo per ascoltare le notizie commentate da Beppe Amato nel corso di “Non le mando a dire…”, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 12 alle 14, su Radio Antenna dello Stretto

live

mi trovi anche su:

Profilo Facebook di Beppe Amato

Post del mese

agosto: 2019
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Statistiche di Amatoblog

Annunci