Archivio per 30 dicembre 2008

30
Dic
08

Sicurezza sul lavoro, la paura fa novanta

tragedia-sul-lavoro-a-settimo-milanese-8Un lavoratore su due ha paura per la propria salute. Non c’è solo la crisi, il potere d’acquisto perduto, il timore di non avere più un posto fisso. A preoccupare i lavoratori italiani c’è anche lo spettro degli incidenti e delle malattie. Secondo un’indagine Istat, sono oltre 10 milioni gli occupati (pari al 44 per cento, su un totale di 23 milioni di lavoratori) che sentono di essere a rischio. Sia dal punto di vista fisico che da quello psicologico. Dunque, incidenti e infortuni, ma anche mobbing e ritorsioni, sofferte soprattutto, dice l’Istat, dalle «donne che lavorano nella pubblica amministrazione, in particolare per le posizioni dirigenziali e quelle di più basso profilo (operaie e collaboratrici)».

L’indagine Istat si riferisce al periodo aprile-giugno 2007, quando gli infortuni sul lavoro sono stati 1 milione e 66 mila. A sentirsi maggiormente a rischio sono i lavoratori stranieri «in particolare per quelli di natura fisica (46,7% contro 36,7%) e in misura più lieve per quelli psicologici (19,1% contro 17,3%)». Il rischio percepito probabilmente è più alto perché sono gli stranieri a lavorare nei settori più colpiti da incidenti, quello manifatturiero, quello dell’edilizia e dei trasporti. Ma si sente molto in pericolo anche la categoria dei collaboratori «che con il 6,6% mostrano il valore più alto per quanto riguarda i fenomeni di prepotenza e discriminazione, elemento che evidenzia la debolezza della loro posizione contrattuale».

mortibianche01gA commentare questo dato inquietante è Lillo Oceano, della Cgil di Messina, secondo il quale «l’indagine conferma che c’è bisogno di più intervento sia normativo che di vigilanza e che tutti devono essere impegnati a raggiungere il condivisibile obiettivo europeo di “promuovere un vero benessere sul luogo di lavoro”».

Infine, un brutto presentimento: «Ci chiediamo – dice la sindacalista – quanti lavoratori e lavoratrici che hanno subito un infortunio, o che soffrono di una malattia di origine professionale, riusciranno a trovare lavoro se il Governo, come è intenzionato a fare, supererà il divieto di visita preassuntiva da parte del medico aziendale».(B.A)

30
Dic
08

L’Italia ha fame e la politica che fa???

berlusconi_veltroni324x230Famiglia Cristiana nel primo numero 2009 richiama la politica ad occuparsi dei problemi concreti; primo fra tutti la condizione economica delle famiglie.
Maggioranza e opposizione invece di cosa discutono? Di federalismo, presidenzialismo e intercettazioni. Dunque mentre gli italiani hanno fame la politica resta lontana dai bisogni delle gente.
«L’Italia ha tanti problemi e alcuni urgentissimi – scrive ancora la rivista –:  lavoro, pensioni, scuola, immigrazione. Tutti temi che si intrecciano in un luogo preciso della nostra vita individuale e sociale: la famiglia». (B.A)

30
Dic
08

Cocaina e facebook le droghe più usate nel 2008

L’uso di cocaina e la crisi dei mercati, i campioni hi-tech 2008, la singolare iniziativa dei pensinati genovesi per non far chiudere l’ufficio postale e l’arrivo in titardo del nuovo anno, sono le notizie del giorno che ho commentato stamattina su Radio Antenna dello Stretto nel corso di “Non le mando a dire…”.

Clicca sul tasto play per riascoltarle.

cocainaL’uso di cocaina ha contribuito alla crisi
L’uso da parte di operatori della finanza può avere contribuito alla crisi. Possibile che le decisioni siano state alterate dagli effetti della droga.

face_iphoneFacebook e Iphone campioni hi-tech 2008
Il social network più frequentato del web e il melafonino della Apple sono in assoluto i campioni hi-tech 2008, anche in Italia.

posteIn fila per evitare la chiusura dell’ufficio postale
Singolare iniziativa a Genova da parte di un gruppo di pensionati per evitare la chiusura dell’ufficio postale. Tutti i fila a fare domande.

orologioIl 2009 arriverà con un secondo di ritardo
I responsabili mondiali dell’ora esatta hanno aggiunto un secondo al 2008 per adeguare gli orologi al rallentamento della rotazione terrestre.




Radio live streaming

Clicca sul logo per ascoltare Radio Antenna dello Stretto in streaming

live

Amatoblog podcasting

Clicca sul logo per ascoltare le notizie commentate da Beppe Amato nel corso di “Non le mando a dire…”, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 12 alle 14, su Radio Antenna dello Stretto

live

mi trovi anche su:

Profilo Facebook di Beppe Amato

Post del mese

dicembre: 2008
L M M G V S D
    Gen »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Statistiche di Amatoblog